Allattamento: diete e falsi miti

“Lettera di una nutrizionista ad una mamma che allatta al seno”

Cara neomamma,

prima di tutto congratulazioni! Se stai leggendo questa lettera è perché probabilmente hai deciso di allattare al seno, o quanto meno ne sei incuriosita… il mio parere (e della comunità scientifica) è che hai fatto la scelta migliore; non so se sai che questo tipo di allattamento porta dei bei vantaggi per te e per il tuo bambino. Infatti il latte materno rappresenta il miglior alimento, perché fornisce tutti i nutrienti di cui hanno bisogno i bambini nella prima fase della loro vita, che non si trovano nei sostituti artificiali e che invece sono fondamentali sia per proteggerlo da eventuali infezioni batteriche e virali, sia per favorire lo sviluppo intestinale. Ci sono vantaggi anche per te mamma, infatti allattando al seno riduci del 4% il rischio di tumore al seno e del 24% il tumore all’ovaio, avrai una ripresa post partum più veloce; inoltre non va sottovalutato l’aspetto pratico: è comodo, non va preparato il biberon ed è gratis!!!

La tua dieta non dovrà seguire indicazioni rigide e rigorose, a meno che non siano presenti esigenze particolari (es malattie, allergie); per te sarà sufficiente introdurre alimenti e bevande in quantità e di qualità, adeguate a sentirsi bene ed essere in grado di prendersi cura della famiglia, assumendo tutte le proteine, le vitamine e i minerali di cui ha bisogno. Non è necessario mangiare alimenti speciali o evitarne alcuni durante l’allattamento. Generalmente rispetto ad una mamma che non allatta si dovrebbero assumere circa 500 Kcal in più al giorno per garantire la produzione di latte giornaliera. Spesso ti verrà detto che dovrai bere tanto… ma attenta a non “allagarti”… sarà sufficiente bere quando hai sete. Io ti consiglio di fare uno spuntino leggero dopo ogni poppata, anche durante la notte e considera che potresti avere un netto aumento di appetito… cerca di evitare il cibo spazzatura (merendine, patatine e cose confezionate), controlla il peso senza però che diventi una fissazione, generalmente si dovrebbe tornare a quello pre gravidico in circa 6 mesi (con uno scarto di 2-3 Kg), evita di bere alcolici e di fumare ed in caso di stanchezza eccessiva valuta insieme alla nutrizionista un’integrazione di sali minerali.

Una dieta equilibrata potrebbe essere:

Colazione: uno yogurt greco o intero con dei cereali integrali

Pranzo: una porzione di cereali, della verdura di stagione e della carne bianca, condimento olio EVO

Cena: del riso con pesce e verdura di stagione (sempre tutto condito con olio EVO)

Spuntini vari: pane integrale o fette biscottate con un velo di marmellata, frutta di stagione, biscotti secchi, frutta secca.

In più ti voglio sfatare qualche falso mito sull’allattamento:

  • Alcuni alimenti favoriscono la produzione del latte: FALSO, non è scientificamente dimostrato, alcuni cibi possono rendere il latte più o meno gradevole per il bambino.
  • Bere birra fa aumentare la produzione di latte: non solo è FALSO, ma anche dannoso… le donne che allattano devono evitare di assumere bevande alcoliche.
  • Il latte materno è pesante e quindi difficile da digerire: FALSO, Il latte materno è l’alimento ideale per il neonato e risponde a tutte le sue esigenze, quindi anche a quelle dell’apparato digerente. Il latte materno è anzi più digeribile dei latti preparati.
  • I bambini nutriti con i latti preparati dormono di più: FALSO, Il latte materno non inibisce il sonno, al contrario, lo favorisce e aiuta a regolare il ritmo sonno-veglia.
  • Fa male alla vista ed è controindicato per le donne che soffrono di miopia: FALSO. Si tratta di una convinzione superata, non esistono controindicazioni al riguardo.
  • Durante l’allattamento, la madre deve evitare l’attività sportiva: FALSO. La mamma può fare attività motoria.

Dunque cara mamma siamo alla conclusione, con questa lettera spero di averti aiutata e schiarito le idee, ricorda: al momento del parto ci sono due nascite, quella del tuo bambino e della sua mamma!

Dott.ssa Giulia Tamburrano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *